San Biagio di Callalta – Movimento 5 Stelle

  • Facebook

  • Visite ricevute (notazione inglese)

    • 26,468 hits

ARMANO I CURDI E NON SANNO CHI SIANO

Posted by marcobarbon su 22 agosto 2014

Repubblica: Si del parlamento alle armi ai PESHMERGA. Renzi ai curdi: insieme batteremo i terroristi. Contrari Sel e M5S.
Fatto Quotidiano: Invio armi ai Curdi. Il via libera a Palazzo Madama è giunto con 27 voti favorevoli e 4 contrari, nessuno astenuto. A Montecitorio l’ok è arrivato con 56 sì e 13 no. Contrari Sel e M5S.
Molti giornali scrivono quasi le stesse parole, il tutto sembra un ammasso di carta sprecata, basterebbe un giornale unico o forse due. Il Fatto Quotidiano chiede ai parlamentari chi sono quelli che stanno armando o dove si trovi il Kurdistan e non sanno rispondere.

Chi sono i cattivi? Il nemico numero uno è ISIS definito da tutti come gruppo terroristico feroce che lotta per la nascita di uno stato islamico fra Iraq Siria e con rischio contagio per l’Iran. Soluzione: armiamo i Peshmerga contro quei terroristi sanguinari dell’ ISIS.
Peshmerga: da dove vengono e chi sono?
I Peshmerga sono guerriglieri curdi, perseguitati dai sunniti iracheni, che lottano per il riconoscimento della loro patria, il Kurdistan, stato fantasma, attivi principalmente nella zona nord dell’Iraq, anche se in realtà il Kurdistan include una zona molto più vasta con territori in Turchia Iran Siria e Armenia.
Dunque guerrieri curdi, che richiamano alla mia memoria un certo Ocalan, politico curdo di nazionalità turca che ha soggiornato anche in Italia , leader del PKK(attualmente inserito nei gruppi terroristici internazionali), due cose diverse PKK e Peshmerga ma entrambi curdi (alle ultime elezioni in Iraq tutti i vari gruppi curdi iracheni si sono riuniti in un unico gruppo parlamentare), oppure mi torna in mente il 1988 e Halabya dove cinquemila curdi vennero gassati da Saddam Hussein senza che l’Europa e gli USA sentissero tutto questo impellente bisogno di intervento militare per portare pace e democrazia, ma Saddam ai tempi era un amico non un terrorista,  agli amici queste cose si concedono e gli amici spesso si finanziano, (anni 80, tramite BNL di Atlanta USA 4000 miliardi di lire andarono a finanziare segretamente l’amico Saddam).
Ricordate i Talebani e l’ Afghanistan? Quando i talebani erano amici e non terroristi e venivano finanziati addestrati e armati? Ora finanziamo e armiamo i curdi. Non è che dopo decenni di violenze subite i curdi useranno quelle armi contro i civili sunniti per vendicarsi? Il Kurdistan ha parte del suo territorio in Turchia, membro Nato e prossimo membro UE, non è che le armi che gli regaliamo oggi ce le ritroviamo puntate contro domani?

Marco Barbon

Annunci

4 Risposte to “ARMANO I CURDI E NON SANNO CHI SIANO”

  1. marcobarbon said

    CHI PRODUCE E VENDE ARMI A QUESTI SIGNORI DELLA GUERRA? Chi arma i terroristi sanguinari?
    http://www.dailybest.it/2013/11/12/la-classifica-dei-primi-10-produttori-di-armi-del-mondo/

  2. marcobarbon said

    E SE PER COMINCIARE A FERMARE I SANGUINARI TERRORISTI ISLAMICI SMETTESIMO DI VENDERGLI LE ARMI????
    Sotto una bella classifica, commissionata dallo Stockholm International Peace Research Institute in cui troviamo i 10 migliori produttori (ed esportatori) di armi da fuoco del mondo negli ultimi 10 anni.
    1) STATI UNITI (30% del mercato mondiale nell’esportazione di armi negli ultimi 10 anni)
    2) RUSSIA (26%)
    3) GERMANIA (8%)
    4) FRANCIA (7%)
    5) CINA (4%)
    6) Regno Unito (4%)
    7) ITALIA (2%)
    8) ISRAELE (2%)
    9) SVEZIA (2%)
    10) UKRAINA (2%)
    il resto del mondo mette insieme il restante 35%

  3. marcobarbon said

    Hillary Clinton: “Abbiamo fallito, aiutare i ribelli siriani ha portato alla nascita di ISIS”.
    L’ex segretario di Stato Usa Hillary Rodham Clinton ha rilasciato un’intervista il 10 agosto scorso a Jeffrey Goldberg del giornale web “The Atlantic”:
    «È stato un fallimento. Abbiamo fallito nel voler creare una guerriglia anti Assad credibile. Era formata da islamisti, laici, c’era di tutto in mezzo. Il fallimento di questo progetto ha portato all’orrore a cui stiamo assistendo oggi in Iraq»…
    http://m.theatlantic.com/international/archive/2014/08/hillary-clinton-failure-to-help-syrian-rebels-led-to-the-rise-of-isis/375832/

  4. marcobarbon said

    LA COINCIDENZA: Il Dipartimento di Stato USA su ordine di Obama ha deliberato la consegna di aiuti ai “ribelli” siriani contrari al regime di ASSAD. Nella lista erano presenti 43 fuoristrada Toyota. Qui sotto una foto dell’esercito dell’ISIS, terribili e sanguinari estremisti terroristi islamici
    Non vi fa pensare a niente questa foto???? https://twitter.com/Inthepeninsula/status/502608405132222464

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: