San Biagio di Callalta – Movimento 5 Stelle

  • Facebook

  • Visite ricevute (notazione inglese)

    • 26,528 hits

RENZI LE RIFORME E QUEL CHE RESTA DELLA DEMOCRAZIA

Posted by marcobarbon su 17 luglio 2014

Dopo quattro chiacchere e due riflessioni con il portavoce al Senato Gianni Girotto ho scritto questo articolo.

A Renzi e al suo governo un Senato così com’è pare non servire, per loro sembra urgente cancellare il bicameralismo perfetto, questo Senato non permetterebbe di legiferare e renderebbe paludoso il percorso del governo, dicono, nel silenzio dei grandi pensatori, gli stessi che insorgevano alla riforma Berlusconi del 2005, accompagnati dagli articoli e dai servizi tv di allora. Oggi tutto va bene e tutto tace, vige l’ordine di non disturbare il manovratore, se non con gli applausi.

Strano perchè Renzi stesso, parlando dello scandalo Mose, si smentisce ed ammette che le leggi in Italia sono troppe e spesso in conflitto fra di loro. Chi è poi il primo a non rispettare le leggi? Ma proprio il governo che non rispetta l’articolo 77 della costituzione che regola l’uso dei decreti legge da parte del governo e sottolinea che possono essere emanati ” in casi straordinari di necessità ed urgenza”. Renzi ci regala un’altra perla parlando del voto sulla legge che riguarda la responsabilità civile dei magistrati, passata alla camera nonostante il parere contrario del governo e del Pd, dice che l’errore sarà corretto al senato , ammettendo, suo malgrado, probabilmente a sua insaputa, che il senato a qualcosa serve.

In Germania ci sono quindicimila leggi in Italia molte più di centocinquantamila, c’è qualcosa che evidentemente non torna. Dunque non abbiamo bisogno di una sola camera che produca più leggi, ma di ridurre e correggere quelle leggi, spesso in conflitto fra di loro, che creano quel vuoto normativo e che, per esempio, rendono un’azienda mai sicura di essere in regola in vista di un qualsiasi controllo. E’ evidente che servono meno leggi e più chiarezza nella loro lettura ed applicazione. Mancano poi a molte leggi già approvate i decreti attuativi, cosa indispensabile per la loro entrata in vigore, abbiamo migliaia di leggi in attesa.

Il senato non sembra poi essere così paludoso se andiamo a vedere il Lodo Alfano approvato in una ventina di giorni, oppure se andiamo a controllare la riforma Fornero passata in una quindicina di giorni, neanche il tempo di leggerla, e dopo la sua messa in atto è apparso evidente a tutti che non era stata proprio letta, forse nemmeno da chi l’aveva scritta. Quando diventa palude il Senato? Quando si tratta della legge anticorruzione, allora lì tutto si blocca, e poco importa se ce lo chiede l’Europa.

La riforma del Senato, accompagnata dalla riforma elettorale Italicum del duo Renzi Berlusconi, è una svolta autoritaria, che porterà ad una repubblica di premierato, cancellando di fatto l’opposizione, e svuoterà dai suoi poteri il parlamento, parlamento che diventerà una camera di nominati dal presidente del consiglio con la libertà di un pesce rosso in una boccia, e con un senato senza nesun potere di controllo sul governo e nessun potere sulle leggi, tranne per quelle costituzionali.

Questa riforma porta ad una nuova democrazia verticistica, tanto cara a Berlusconi ( riforma Senato 2005), e ora graditissima anche ai renziani, ma pare  fortunatamente non a tutti i membri dei due schieramenti, ai quali chiediamo un sussulto di dignità, perchè qui non c’è da schierarsi dalla parte del MoVimento 5 stelle, qui c’è da difendere quel poco di democrazia rimasta in Italia, già segnata dalle continue richieste di fiducia del governo Renzi su ogni legge che svuotano il parlamento dal proprio ruolo, e ancor di più, c’è da difendere la costituzione che è patrimonio di tutti gli italiani. Informatevi ed informate, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, se passano queste riforme resterà poco, dopo, di cui discutere.

Marco Barbon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: