San Biagio di Callalta – Movimento 5 Stelle

  • Facebook

  • Visite ricevute (notazione inglese)

    • 26,468 hits

COMUNI, STORIA DI UN DEGRADO ANNUNCIATO

Posted by marcobarbon su 20 aprile 2014

Siamo un gruppo di cittadini attivi che si interessa e si occupa del proprio territorio composto da 10 comuni a nord est di Treviso, da cui prende il nome il nostro gruppo MoVimento 5 stelle Treviso nord est.

Ci occupiamo anche di Spresiano un paese del trevigiano di circa 12 mila abitanti bagnato dal Piave, fiume sacro alla patria. In queste zone si è data la possibilità ai cavatori di scavare il greto del fiume per metterlo in sicurezza in caso di abbondanti piogge, ma al termine dei lavori si è stati costretti a iniziarne di nuovi per rendere sicuri gli argini, portati via dal fiume durante le forti perturbazioni. Una domanda sorge spontanea: forse si è scavato troppo? Forse un errore di calcolo e di misura dei cavatori o dei progettisti. Strano che non si scavi mai meno del dovuto. Sembra che vada tutto bene così, tranne che per il fiume Piave:

“S’udiva intanto dalle amate sponde sommesso e lieve il tripudiar de l’onde. Era un presagio dolce e lusinghiero. Il piave mormorò non passa lo straniero”. Il piave mai domo e ancora ribelle contro le prepotenze. Questa è la risposta del Commissario Ue all’Ambiente Janez Potočnik all’interrogazione di Andrea Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, sul caso dei lavori di escavazione nel fiume Piave iniziati nel febbraio 2011. “La Commissione accerterà eventuali violazioni alla normativa comunitaria per i lavori di escavazione che la Regione Veneto, con la scusa della sicurezza pubblica, aveva tanta fretta di effettuare e che per i quali, di conseguenza, non è stata nemmeno predisposta la Valutazione di Impatto Ambientale VIA”.

Spresiano è un comune composto da tre frazioni, tutte senza soldi, così dice l’amministrazione comunale dimenticando tutte le promesse della campagna elettorale. Mancati trasferimenti dallo stato al comune per 900 mila euro costringono l’amministrazione al taglio dei servizi, questa è la giustificazione per tutto. Nell’anno a venire i trasporti scolastici saranno i primi a farne le spese. Saranno soppressi i servizi autobus che portano i bambini alla scuola primaria di Visnadello e Lovadina, già precedentemente era stato tagliato il contributo sulla quota comunale sui buoni pasto delle mense dei bambini e accese sono le discussioni fra le parti sulla quota comunale per la frequentazione degli asili fra situazione precedente, promesse e situazione attuale.

La caserma dei Carabinieri, probabilmente, se ne andrà dal comune, perchè i carabinieri non riescono a pagare l’affitto dello stabile e dunque sono sotto sfratto. Su questo il comune deve intervenire con forza e determinazione, è una perdita gravissima che non ci possiamo permettere come comunità. Il comune deve trovare assolutamente una soluzione, ne sarà capace? Sappiamo che privati cittadini di Spresiano si stanno già attivando per trattenere nel comune questo bene di primaria importanza, ma riteniamo che sia doveroso per il comune svolgere il ruolo di primo attore ed essere in prima linea per la risoluzione di questo problema.

Speriamo non sia come la soluzione che stiamo ancora aspettando per la messa in sicurezza, per l’aria inquinata e per lo sforamento continuo delle polveri sottili nella zona ad alta densità di traffico dove è situata la scuola primaria di Spresiano Italo Calvino, una decisione al riguardo è ancora attesa, soprattutto dai nostri bambini.

La scuola primaria di Lovadina, invece, versa in pessime condizioni e dall’esterno sembra un edificio prossimo al crollo, dopo quattro anni di questa amministrazione stiamo ancora aspettando l’inizio dei lavori di restauro dell’immobile, ma ora sembra siano state trovate le risorse, secondo l’annuncio di novembre l’inizio dei lavori dovrebbe essere prossimo, e questa è una bella notizia seppur tardiva, dopo tantissimi annunci a vuoto speriamo questa sia la volta buona.

Abbiamo partecipato attivamente alle attività inerenti al PAT come MoVimento 5 stelle Spresiano, con suggerimenti e modifiche. Il comune come richiesto dalle nuove norme ha coinvolto la cittadinanza nella discussione per la stesura del PAT, ma ormai da allora sono passati mesi e mesi e noi ancora aspettiamo sue notizie, lo danno per disperso nei meandri dell’amministrazione comunale nei pressi della commissione urbanistica, se qualcuno avesse sue notizie è pregato di informare la cittadinanza.

Una spesa che ci è parsa superflua, visto il momento e la continua litania che non ci sono soldi, sono state le giostrine nuove nelle zone verdi cittadine. Non avendo risorse era necessario spendere più di cento mila euro per i giochi nel comune? Era al primo posto nell’ordine delle priorità? Non era meglio chiedere ai cittadini se preferivano delle giostrine nuove o, per esempio, che quei soldi fossero indirizzati alla permanenza della caserma dei Carabinieri nel comune di Spresiano? Operazione di facciata o priorità?

Ci permettiamo due battute per sdrammattizare una situazione che sappiamo grave per tutti i comuni visti i massicci mancati trasferimenti da parte dello stato verso i comuni che possono solo portare a tagli ai servizi o all’ aumento delle tariffe locali per riuscire in situazioni, spesso drammatiche, a garantire i servizi.

Sui topi che si aggiravano all’interno dell’ufficio anagrafe: sappiamo per certo che nei giorni seguenti è intervenuta una ditta di derattizzazione, invano, perchè i topi vista la situazione del comune se ne erano già andati da soli.

Il comune ci avvisa che:” tutti i servizi hanno dovuto essere riesaminati con particolare considerazione e attenzione per quelli destinati alle famiglie scuole e sociale, ed è quello che la nostra amministrazione ha messo in pratica”.

Se questi sono i risultati della vostra particolare considerazione e attenzione meglio lasciare al caso la prossima volta, abbiamo ottime possibilità di ottenere risultati migliori.

Marco Barbon

Annunci

Una Risposta to “COMUNI, STORIA DI UN DEGRADO ANNUNCIATO”

  1. […] COMUNI, STORIA DI UN DEGRADO ANNUNCIATO. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: