San Biagio di Callalta – Movimento 5 Stelle

  • Facebook

  • Visite ricevute (notazione inglese)

    • 26,528 hits

comunicato stampa

Posted by loris13dn su 13 ottobre 2013

“I cittadini sono preoccupati: forse sono state svolte pulizie nelle cisterne dell’aeroporto militare di Istrana”. IL M5S PAESE DENUNCIA UN GRAVE EPISODIO DI INQUINAMENTO DELLA FALDA ACQUIFERA NELLE ZONE PAESE, ISTRANA E QUINTO. “Facciamo appello alle autorità pubbliche competenti affinché eseguano i controlli necessari per tutelare i cittadini e l’ambiente”.

PAESE (TV), 12.10.2013 – “Nonostante l’aeronautica della base militare di Istrana affermi che sia stato un foro nella cisterna appena certificata a provocare l’ingente fuoruscita di jp8  – kerosene usato per gli F34 che dovrebbe essere sostituito dal 2025 con idrocarburi meno inquinanti” afferma Ilario Del Bel, vice presidente dell’Associazione Grilli Treviso ”molti cittadini pensano invece che siano state fatte le pulizie interne dei residui e dei depositi delle numerosissime cisterne con relativi liquidi sversati a perdere nel terreno. Le popolazioni delle zone e dei comuni limitrofi sono molto preoccupate, e, nonostante le rassicurazioni – pare che la falda inquinata sia sui 30 metri quindi ancora non fruibile per irrigazioni e acquedotto – i cittadini pensano che comunque rappresenterà un serio problema tra una decina d’anni quando raggiungerà le falde d’estrazioni e rifornimento degli acquedotti.” “L’aeroporto di Istrana, in quanto militare, non è soggetto alle disposizioni europee” conclude Del Bel “le norme stabiliscono che le cisterne interrate di materiali combustibili, devono avere una doppia camera di contenimento in modo da trattenere il liquido ed evitare che inquini il terreno circostante con danni ambientali evidenti. Il gruppo M5S di Paese insieme ai gruppi del M5S di Istrana, Quinto e Paese denunciano questi inquinamenti ambientali. Non si deve dimenticare che il Parco del Sile, le maggiori coltivazioni di radicchio rosso trevigiano, di asparagi e di itticoltura sono tutti in quelle zone e quindi potrebbero subire i danni da inquinamento di falda, da inquinamento atmosferico dei gas di combustione dovuti agli aerei sia militari che civili; tra l’altro esiste già un divieto di irrigare con acqua di falda perché certamente inquinata. Facciamo appello alle autorità pubbliche competenti affinché eseguano i controlli necessari per tutelare i cittadini e l’ambiente”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: