San Biagio di Callalta – Movimento 5 Stelle

  • Facebook

  • Visite ricevute (notazione inglese)

    • 26,528 hits

La percezione della realtà di Silvio

Posted by marcobarbon su 24 giugno 2013

Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.

La condanna di Silvio mi ricorda, per certi versi, quella di Al Capone per evasione fiscale, come si suole dire: buttare una carriera a puttane.
Alcuni parlamentari lo hanno assecondato per anni, per interesse e per diventare parlamentare, hanno ripetuto enormi balle, tanto da diventare i più convinti assertori di una verità accordata al proprio interesse personale. Tanto da convincersi che quelle di Arcore erano solo cose innocenti, e che affidare la nipote di Mubarak ad una prostituta sia la cosa più naturale per un capo del governo, per un grande statista come Berlusconi. E dicevano tutto questo sotto giuramento e senza ridere. Mi viene da sorridere al pensiero dei controlli anti terrorismo per proteggere il nostro presidente del consiglio, una minigonna, due tette in bella evidenza e controllo superato. Chissà a cosa poi serviranno i documenti.

Tutto regolare, tanto da convincere anche il PD, (sforzo minimo, un paio di poltrone e alè, convinti), a genuflettersi al grande statista. Che farà ora Letta? E Boccia? Neanche il tempo di fargli la nomina di grande statista che ci sono andati fregati. Si faranno andare bene anche questa condanna, garantisti ad oltranza, proprio come in Germania o negli Stati Uniti, come con il ministro Scajola, ehm scusate come il ministro Idem, idem a tutti gli altri.  Così, ora, non si può dare la colpa ai comunisti, troppo accondiscendenti, più che accondiscendenti, estinti. Tutto sarà risolto con un padre nostro e un ave Maria. Nel caso di Brunetta con mezzo padre nostro e mezza ave Maria.
Silvio, durante la lettura della sentenza, parlando con il suo avvocato diceva: ma questa travestita da giudice è la Minetti? E Ruby, Ruby quando entra? Certo che con la coreografia questa volta abbiamo proprio esagerato, alla grande. Altri, come Emilio Fede, erano convinti di ascoltare un po’ di musica.
Molti italiani lo hanno votato.
Qualcuno dica a tutti loro di tornare alla realtà.

Per troppi il nemico è chi denuncia e non chi delinque. E’ ora di cominciare ad accordare il nostro pensiero alla verità.

Grazie per l’attenzione Marco Barbon

Annunci

2 Risposte to “La percezione della realtà di Silvio”

  1. […] La percezione della realtà di Silvio. […]

  2. Ubaldo said

    “Molti italiani l’hanno votato” e lo voteranno (ahimè) ancora….e quando non potranno votarlo voteranno la figlia Marina, perchè il concetto è che l’Italia NON è una repubblica, ma una azienda o meglio una monarchia….dove il padrone (o re) può fare quel che vuole.
    Asini e cavalli in parlamento avrebbero sicuramente una dignità maggiore di quella di certi figuri…. per non parlare dell’intelligenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: